UNA GUERRA LUNGA UNDICI ANNI

6 Febbraio 2023

Molti ci chiedono, ma perché voi gattari siete sotto processo in tribunale ?

Proviamo a spiegarlo, dal pregresso, sino al recentissimo aggiornamento con le news dell’ udienza di oggi, 6 febbraio 2023, al Tribunale di Oristano.

In questa foto il terreno oggetto del processo penale contro i gattari, accusati di invasione/occupazione e deturpamento/imbrattamento dello stesso.
Sul terreno insiste la stradina di accesso a casa Atzori Oasi Felina che dal 1961 è cieca-privata, pur insistendo su un fondo comunale conduce esclusivamente al fondo Atzori ed è unico accesso pedonale e per la macchina della stessa famiglia Atzori. Nessun altro fondo, casa, attività, ha accesso su questa stradina. Senza passare su quella stradina e su quel fondo la famiglia Atzori non potrebbe entrare in casa, a meno che non si consideri il mare.
Si tratta di una Servitù prediale coattiva che insiste legittimamente su un fondo comunale ai sensi del Codice Civile.

I Gatti di Su Pallosu sono la prima consolidata attrazione turistica del territorio del comune di San Vero per il portale Tripadvisor.

Una “stranezza” che probabilmente non è stata mai digerita da 3 privati dello stesso nucleo familiare che hanno pensato bene di darsi per intraprendere un’aperta attività di boicottaggio all’Oasi Felina.

Ecco come e quando.

2012

4 ottobre

Una lamentela per presunti problemi igienici è inviata da un privato al sindaco e Asl di Oristano.

Ne discute persino il consiglio comunale.

Vengono effettuati Accertamenti di Vigili, Urbani, Asl, Carabinieri e Forestale

A seguito di questa la Asl conduce un’ispezione all’Oasi che accerta elevato benessere animale dei gatti di Su Pallosu attraverso una gestione scientifica che si avvale della collaborazione della Clinica Veterinaria Duemari di Oristano.

Tutti gli accertamenti di forze dell’ordine e istituzioni di ordine sanitario sono stati negativi.

Ogni lamentela è stata ritenuta priva di fondamento.

2015

Viene effettuata un’azione di boicottaggio aperta e continuata per scoraggiare e impedire le visite guidate all’Oasi felina.

Chiunque chiede informazioni e indicazioni sull’Oasi Felina a un privato residente a Su Pallosu viene inviato a lasciar perdere e a tornare a casa attraverso la diffusione di false notizie.

”I Gatti sono pericolosi, violenti, voraci, malati, l’Oasi è chiusa, non c’è più, tornate a casa, mettete in pericolo la vostra salute, non vi conviene….”

Queste le risposte date dallo stesso privato riportate da coloro che hanno comunque effettuato la visita.

15 aprile 2018

Blitz intimidatorio famiglia X, guidata da figlio e nipote del privato che boicotta esplicitamente le visite guidate all’Oasi Felina a chiunque ne chieda informazioni dal 2012.

Davanti a ingresso Oasi Felina :

lancio di blocchi contro i gattari, danneggiamento cassetta postale, minacce, insulti con apposizione di una vanga a pochi centimetri dalla testa di Atzori (sui media il 16 aprile).

17 aprile 2018

querela Andrea Atzori e Irina Albu contro famiglia X per tentate lesioni, danneggiamento aggravato e minacce.

07 luglio 2018 controquerela famiglia X contro Atzori- Albu dalla quale scaturirà un decreto penale di condanna ai danni dei gattari per invasione di terreni e deturpamento/imbrattamento (art.633-639 cp).

8 gennaio 2019 diffusione liste dei candidati elezioni regionali M5S (Atzori capolista)

19 gennaio 2019 lettera anonima a deputati M5S per chiedere incandidabilità Atzori alle regionali in base all’esistenza di un procedimento penale in quel momento noto solo al querelante.

4 giugno 2019 richiesta pm di archiviazione per Imputato A per reato di tentate lesioni ai danni di Andrea Atzori art-582 cp e apertura separati procedimenti per minaccia e danneggiamento ai danni di Andrea Atzori e Irina Albu, per imputati A e B

12 giugno richiesta emissione decreto penale di condanna del pm per Atzori Albu (invasione /occupazione terreni e deturpamento/imbrattamento, art.633-639 cp).

Le accuse non contengono alcuna contestazione di ordine igienico sanitario.

8 luglio 2019 emissione decreto penale di condanna per Atzori-Albu:

(invasione/occupazione terreni e deturpamento/imbrattamento, art.633-639 cp).

11 settembre 2019 decreti penali di condanna per due componenti del nucleo familiare che boicotta Oasi Felina; imputato A (minacce art.612 cp ) e Imputato B (danneggiamento aggravato art.635 cp)

(Non conosciamo se gli imputati abbiamo fatto opposizione contro tali decreti di condanna.)

15 ottobre 2019 notifica decreto penale di condanna Atzori-Albu:

(invasione/occupazione terreni e deturpamento/imbrattamento, art.633-639 cp).

pena base 2 mesi di reclusione, ridotta a 1 per il rito, commutata in multa di euro 2.250 ciascuno

21 ottobre 2019, i gattari presentano opposizione al decreto penale di condanna Atzori-Albu per la revoca dello stesso con richiesta di giudizio immediato, ovvero di andare a processo.

4 febbraio 2020 archiviazione per la sola accusa di tentate lesioni personali art.582 cp per imputato A

2 marzo 2022 decreto di giudizio immediato in seguito a opposizione del decreto penale di condanna per Atzori Albu, fissato per 11 maggio

2022: AL VIA IL PROCESSO AI GATTARI

Tribunale di Oristano

Giudice Monocratico: Cristiana Argiolas

Avvocati imputati: Giuseppe e Giulia Andreozzi del foro di Cagliari.

2022, 11 maggio, prima udienza, errore di notifica, indicati come parte offesa i querelanti , ma il terreno/stradina non è di loro proprietà, ma del comune di San Vero Milis, cui va notificato procedimento.

Dal quotidiano nazionale Libero

2022 6 luglio 2022, seconda udienza, ancora non è stata notificato procedimento a comune San Vero, viene rinnovata richiesta di notifica.

2022, 17 ottobre, terza udienza, dopo esecuzione notifica il comune di San Vero rinuncia a costituirsi parte civile contro gli imputati Atzori e Albu.

Amministrazione pubblica non ritiene di dover agire per tutelare ipotetici danni contro il comune.

2023, lunedì 6 febbraio, nuova udienza al Tribunale di Oristano, la quarta.

Sono stati uditi tre testi per l’accusa, il querelante, il figlio, autori dell’azione intimidatoria dell’aprile 2018 ai danni dei gattari, per i quali è stato emesso decreto penale di condanna per minaccia e danneggiamento e un appuntato dei Carabinieri della stazione di San Vero Milis.

Quinta udienza il 10 maggio 2023 dove ha reso testimonianza l’ex comandante della stazione dei Carabinieri Antonio Vidili.

La sesta e la settima udienza sono in programma il 2 ottobre e il 6 novembre, rispettivamente per l’audizione dei testi della difesa e della discussione finale.

Check Also

VISITE GUIDATE A NUMERO CHIUSO SOLO SU APPUNTAMENTO

Prenotazioni quasi complete sino a settembre 2024 Siamo inondati di richieste di visite guidate tutto …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

cinque × 4 =