Casa Museo Gianni Atzori: nuovo percorso

pan1[1]
In anteprima nella foto uno dei 7 nuovi maxi pannelli per il percorso didattico-culturale della Casa Museo Gianni Atzori, all’interno dell’Oasi Felina di Su Pallosu

Al via la Riorganizzazione del percorso della Visita guidata gratuita dell’Oasi Felina di Su Pallosu dai prossimi giorni.
Grandi novità quest’anno per le Visite gestite dal’Associazione Culturale Amici di Su Pallosu, che vedono giungere appositamente a Su Pallosu migliaia di appassionati di gatti e non solo, da ogni parte d’Italia.
Oltre alla Mostra Permanente sulla Storia-Arte-Natura e Pesca, a partire dal prossimo fine settimana sarà allestito un nuovo percorso didattico-culturale presso la Casa Museo Gianni Atzori di Su Pallosu, arricchito con 7 nuovi maxi pannelli (da 1.40 per 1.00). 2 gigantografie con straordinarie foto dei felini in Spiaggia, 3 pannelli con testi e foto sono dedicati a “Flora”, “Fauna” e “Archeologia” tutti specifici sul sito di Su Pallosu; in un intero pannello-all’ingresso visite- ci sarà anche la Biografia completa di Gianni Atzori, cui è dedicata la casa museo-in anticipazione la vedete in questa foto) e un pannello dedicato alla Storia della Mineralogia in Sardegna.

Gianni Atzori, oristanese, insegnante elementare, artigiano, uomo di cultura e figura politica, scomparso nel 2002, era un grande amante di Su Pallosu.

Negli anni 60 Gianni Atzori acquistò dal comune il terreno di Su Pallosu in prossimità del mare e realizzò qui a Su Pallosu il suo laboratorio artistico dove lavorò per 50 anni corallo, ossidiana, corno, osso, trachite e altre pietre dure.Nel 1969 “Su Maistu” , così era soprannominato a Cabras, dove insegnò per decenni nella scuola elementare, fu vittima di una embolia spinale al terminare una immersione che gli impedì’ di camminare per anni. Tra le attivita’ per recuperare la deambulazione integro’ lunghe camminate in cerca di minerali e/o fossili, campo in cui maturo’ una conoscenza piu che dilettantesca. All’interno del Giardino Felino di Su Pallosu è presente una parte della collezione minerali raccolti in Sardegna da Gianni Atzori e ora anche il nuovo pannello con la Storia della Mineralogia dell’isola.

gianni1

Negli anni 60 Gianni Atzori acquistò dal comune il terreno in prossimità del mare e realizzò qui a Su Pallosu il suo laboratorio artistico dove lavorò per 50 anni corallo, ossidiana, corno, osso, trachite e altre pietre dure.

Nel 1969 “Su Maistu” , così era soprannominato a Cabras, dove insegnò per decenni nella scuola elementare, fu vittima di una embolia spinale al terminare una immersione che gli impedì’ di camminare per anni. Tra le attivita’ per recuperare la deambulazione integro’ lunghe camminate in cerca di minerali e/o fossili, campo in cui maturo’ una conoscenza piu che dilettantesca. All’interno del Giardino Felino di Su Pallosu è presente una parte della collezione minerali raccolti in Sardegna da Gianni Atzori.

gianni2

Il nuovo percorso con i nuovi pannelli sarà fruibile dai prossimi giorni (orario 10-12: e 16-18). Le visite guidate si svolgono negli orari indicati ogni 30 minuti, a numero chiuso per un massimo di 10 persone alla volta.E’ necessaria la prenotazione.

Si ricorda che l’Associazione Culturale Amici Di Su Pallosu non ha mai ricevuto alcun contributo pubblico e che tutta la sua attività è completamente autofinanziata.

Check Also

NOVE ANNI…BUON COMPLEANNO OASI FELINA!

2010-2019.Compie 9 anni l’Oasi Felina di Su Pallosu. Tra la fine di settembre e i …

One comment

  1. Complimenti bellissima idea,miao miao chicca e birba

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *