L’Oasi Felina più “ricercata” sui quotidiani, visite guidate su appuntamento

La rassegna stampa dei quotidiani sardi del 10 maggio 2022.

L’Unione Sarda del 10 maggio 2022- Una precisazione sul testo, ai gattari non è imputato alcun reato di igiene.

Stesso giorno articolo sul quotidiano La Nuova Sardegna

PRENOTA ORA LA TUA VISITA

Regolari tutti i fine settimana le visite guidate a numero chiuso (massimo 5 persone) all’Oasi Privata su appuntamento. Non sono ammessi per motivi di sicurezza i bimbi sotto i 6 anni.

La visita, dalla durata di massimo 30 minuti, potrà essere effettuata, previa prenotazione, esclusivamente nelle uniche giornate settimanale di apertura al pubblico:

la domenica mattina alle 11 o il sabato alle 16.

Si consiglia di chiamare per prenotare, almeno una settimana prima di richiedere la visita, ma potete farlo anche un mese prima. Le visite vengono programmate e ovviamente chi prima telefona si prende da solo e interamente tutte le coccole dei gatti nella prima data libera in agenda.

NUMERO DI TELEFONO ANCHE WHATSAPP

Per richiedere la prenotazione potete scrivere su whatspp o chiamare il numero 3332892251.NON abbiamo call center, se Andrea non risponde subito,

da solo gestisce interamente Oasi 24 ore su 24

non scoraggiatevi, probabilmente è impegnato con/per i gatti.  Nel messaggio scrivete quanti siete e la data  (numero e mese) richiesto dell’appuntamento:

Gli unici giorni possibile per la visita sono il sabato alle 16 o domenica alle 11.
Non sono ammessi alla visita guidata i bimbi sotto i 6 anni.

In caso di previsioni meteo avverse la visita risulta impossibile e s’intende annullata.
Potrà essere nuovamente visitato lo spazio dei “gatti tontoloni”

( area chiusa per motivi di sicurezza con 7 gatti ospiti) e su richiesta anche l’esposizione storico-artistica della Casa Museo Gianni Atzori.

Senza prenotazione e appuntamento concordato è inutile recarsi  sul posto: non farete la visita guidata.

Ricordiamo che l’Oasi non ha mai avuto alcun aiuto pubblico, anzi nel corso di questo decennio anni ha subito espliciti boicottaggi di enti pubblici e di qualche privato.
Tutta l’attività svolta di cure, sterilizzazioni, alimentazione quotidiana è stata svolta e continuerà ad esserlo, esclusivamente in modo totalmente volontario e privatistico.
Ogni collaborazione è gradita.

Chi volesse portare alimenti e altri aiuti può farlo preferibilmente contattandoci preventivamente sui social e ai nostri recapiti o la domenica alle 11.

Altre info sulle visite al link https://www.gattisupallosu.org/comevisitareoasi/

Check Also

Il comune non si costituisce parte civile contro i gattari per “invasione”del suo terreno

Udienza del 17 ottobre. Imputati i gattari di Su Pallosu. Il Comune di San Vero …

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

cinque + 20 =