Dal Canada a Su Pallosu. Intervista alla docente universitaria in visita all’Oasi

42 anni, di Vancouver, Canada, docente universitaria di inglese, ama viaggiare per il mondo e andare alla ricerca di gatti. Ha visitato e scovato gatti in ogni dove, da Malta all’Irlanda, Cuba, Grecia. Il suo nome è Heather Ladd.

In Sardegna è arrivata a metà maggio ed è stata a Cagliari, Oristano, Bosa, Alghero, ma nel suo programma di viaggio non è mancata la tappa a Su Pallosu, a costo di utilizzare il bus ARST che collega Oristano a Su Pallosu, due sole volte al giorno.

Noi l’abbiamo intervista, di seguito il video.

Turismo di nicchia quello felino che è una realtà e vede Su Pallosu tra le capitali mondiali meta degli amanti dei gatti di ogni nazionalità.

Insomma se da una parte i gattari sono sotto processo in un tribunale della Repubblica, dall’altra il flusso internazionale dei turisti per gatti è inarrestabile.

Heather Ladd nella stradina d’ingresso all’Oasi con i gatti Tipitipi e Samuele

Check Also

Il “miracolo” internazionale del turismo felino

I Gatti di Su Pallosu, un vero e proprio "miracolo" di promozione turistica di un territorio sui media internazionali. Da dieci anni sono conosciuti in tutto il mondo: dal Giappone, alla Russia, Gran Bretagna, Stati Uniti.... Ecco perchè "fanno paura".

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

tre × tre =