Su Pallosu Top Ten del Turismo in Sardegna nei media inglesi  (e non solo)

Su Pallosu Top Ten del Turismo in Sardegna nei media inglesi (e non solo)

Siamo davanti ad un fatto storico per Su Pallosu, per l’intero oristanese e non solo.

Una Borgata di 6 soli abitanti, senza alcuna struttura ricettiva, senza esercizi commerciali, grazie all’Oasi Felina è oggi tra le prime dieci mete turistiche della Sardegna.

A lanciare il nome di Su Pallosu, luogo storico di pescatori, surfisti, archeologici sono oggi i suoi gatti.

La colonia felina di Su Pallosu ha ottenuto infatti il Certificato di Eccellenza come attrazione turistica di Tripadvisor.Prima d’ora non era mai successo che il Portale assegnasse la certificazione ad una colonia felina.Solitamente infatti il riconoscimento va a: spiagge, monti, laghi, hotel, ristoranti, siti archeologici ecc. , ma mai prima d’ora era andato ad un’oasi felina.

ecc4

Il Certificato di Eccellenza attribuito da Tripadvisor costituisce un nuovo lancio promozionale per un interoo territorio ricco di storia, cultura e natura.L’Oasi Felina costituisce il centro di questa rinascita per un territorio troppo spesso ai margini dei circuiti turistici regionali, nazionali e internazionali.Qualche anno fa nessuno ci avrebbe scommesso e forse qualcuno ci ha pure riso sopra, ma oggi il turismo felino dei gatti di Su Pallosu è una realtà.I media internazionali dunque si occupano di Su Pallosu, ma non sono da meno quelli nazionali.

LOCAL

Anche il quotidiano inglese on line dedicato all’Italia “The Local” –Italy’s news in English”– ha infatti dedicato un articolo con intervista a questo riconoscimento.Il pezzo porta la firma del giornalista Patrick Browne .
Sito giornale on line: http://www.thelocal.it/ ; articolo su Gatti Su Pallosu http://www.thelocal.it/20160526/this-cat-filled-beach-has-been-named-one-of-sardinias-top-tourist-spots

russia2

Ma anche diversi media della Russia hanno pure pubblicato la notizia,

ansa

A riprendere la notizia è stata la maggiore Agenzia di notizie dell’Italia, l’ANSA.

Svariate le testate on line che hanno ripreso abbandontemente la news: Linkoristano, Cagliaripad, Webitmag, Tiscali, Cagliaripad.Ne trovate più in basso nel pezzo alcuni.

E grazie ai gatti marini l’intera area gode di un indotto positivo per tutte le attività economiche della zone.

Le spiagge tutte da: Su Pallosu a quelle altrettanto magnifiche della marina di San Vero Milis: Sa Mesa Longa, Sa Rocca Tunda, Mandriola, Putzu Idu e S’Anea Scoada hanno e avranno nuovi estimatori da tutto il mondo.

terry

Per noi -ha commentato la gattara di Su Pallosu Irina Albu- è una gioia condividere questo Certificato di Eccellenza, con tutti coloro che hanno valutato positivamente la visita all’Oasi di Su Pallosu premiando così la nostra doppia attività volontaristica di gattari e operatori turistici.

Grazie di cuore dunque a tutti i nostri visitatori e in particolare a coloro che hanno decretato questo prestigioso riconoscimento attraverso le loro generose recensioni su Tripadvisor.

Siamo davvero felici di dimostrare concretamente tutti i giorni, seppure con grande impegno e fatica, che è possibile coniugare il benessere animale e il turismo.I gatti di Su Pallosu sono una risorsa economica per tutta la Sardegna, il turismo felino è un reale apporto positivo per tutto il nostro territorio.”

ansasardegnaTripAdvisor attribuisce un Certificato di Eccellenza alle attrazioni, agli alloggi e ai ristoranti che ottengono recensioni molto positive da parte dei viaggiatori in maniera costante. Le strutture premiate con il Certificato di Eccellenza sono quelle che hanno saputo offrire agli ospiti un servizio ricettivo di eccellenza e rappresentano il meglio delle strutture presenti su TripAdvisor.

tiscali sardweb linkoristano cagliaripadansa2

Il Certificato di Eccellenza è un riconoscimento alle attrazioni che ottengono con costanza recensioni molto positive da parte dei viaggiatori su TripAdvisor. L’Oasi di Su Pallosu negli ultimi tre anni ha ospitato più di 10.000 (diecimila) visitatori provenienti da tutto il mondo. La colonia felina di Su Pallosu è oggi la prima attrazione turistica della Provincia di Oristano, nella top ten dell’intera Sardegna è al posto n.7, primo posto ovviamente nel territorio del comune di S.Vero Milis; vanta più recensioni di monumenti storici come il Nuraghe Losa di Abbasanta, il Pozzo Nuragico di Santa Cristina di Paulilatino o della famosa manifestazione equestre di Oristano denominata “ Sa Sartiglia”.

La visita guidata all’Oasi è gratuita, viene effettuata su richiesta e prenotazione durante tutto l’anno; consiste in un percorso didattico-culturale attraverso Pannelli (su Fauna, Flora, Archeologia), Maxi Foto dei felini e una Mostra Permanente sulla Storia di Su Pallosu (Pesca- Arte) presso la Casa Museo Gianni Atzori di Su Pallosu.A fare da guida nell’Oasi sono ovviamente i due gattari Andrea Atzori e Irina Albu.

Senza nessun aiuto pubblico, anzi sino al 2015 con l’ostracismo aperto della precedente amministrazione comunale (che aveva cercato invano di ingabbiare gli animali e di trasferirli, fermata solo da un ricorso amministrativo accolto da Consiglio di Stato e Presidente della Repubblica) è diventata in questi anni meta di un flusso costante di turisti felini. La particolarità del sito, gestito da una coppia di gattari che vivono con 60 gatti microchipppati, sterilizzati e vaccinati, è la posizione in prossimità della spiaggia, sito archeologico nuragico. La presenza dei felini di Su Pallosu risale agli inizi del secolo scorso e da ormai dieci anni i gattari seguono e assistono gli animali, direttamente e con gli aiuti privati-volontari, giorno per giorno. L’Oasi è seguita sanitariamente dalla Clinica Veterinaria Duemari di Oristano ed è conosciuta a livello internazionale sia per l’elevato benessere animale, che per costituire una vera e propria risorsa turistica-economica della Sardegna.Il flusso dei visitatori di Su Pallosu è un indotto concreto positivo per le strutture turistiche del territorio: agriturismo, B&B, alberghi, campeggi ed esercizi commerciali in genere.

 

Inserisci un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. Required fields are marked *

*