Su Pallosu: dopo 6 anni di lotta... venne il giorno del rallentatore

Segnatevi la data di oggi: 25 ottobre 2016.
Per noi residenti e amanti di Su Pallosu e di questo territorio splendido oggi è un giorno storico.
Per 6 lunghi anni abbiamo combattuto con lettere, appelli, interviste, denunce, petizioni, email, sit-in, interrogazioni ecc tutto per una semplice e banale richiesta: la sicurezza stradale.
img_20161025_110234412Ci siamo rivolti a tutti comune, provincia, regione, polizia, carabinieri, vigili, prefettura, questura. E fin ora nulla.
Abbiamo visto bimbi salvi per miracolo, gare non autorizzate di motociclisti, automobilisti e fuoristrada.
Siamo stati derisi, insultati e presi in giro, ma oggi finalmente qualcosa abbiamo ottenuto.
img_20161025_112559621

Non è interamente tutto quello che avevamo chiesto, ma è una novità rilevante e concreta che finalmente possiamo toccare con mano.bici5

In questi anni, oltre ad essere in pericolo noi residenti,  ciclisti, pedoni turisti, bimbi in particolare, abbiamo registrato sulla strada, che ricordiamo è senza uscita e l’asfalto termina a cento metri dall’ingresso dell’Oasi Felina, sedici gatti investiti da sciagurati “pirati della strada”, che sfrecciavano a velocità non consentita dal Codice della Strada in un centro urbano.


Questa mattina gli operai del comune di San Vero Milis hanno installato a Su Pallosu un dosso rallentatore e relativa segnaletica di sicurezza.

img_20161025_103505550
Si tratta dello stesso modello installato da tre mesi sul lungomare di Putzu che date le sue dimensioni obbliga automobilisti e motociclisti a rallentare, pena pesanti conseguenz negative e per il mezzo motorizzato.
moto1La “svolta” arriva ad appena due giorni fa abbiamo segnalato l’ennesima incursione di pirati della strada, stavolta in moto.E ne abbiamo anche documentato in video le impennate e le pericolose bravate .moto2

Azione ripresa con attenzione da tutti i media che ringraziamo come sempre: Linkoristano, L’Unione Sarda e La Nuova Sardegna.

Ci auguriamo di essere solo ad un primo atto concreto di reale attenzione verso tutta la Marina di San Vero Milis, storicamente e troppo spesso abbandonata dal comune.
Ora ci attendiamo la rimozione di Guard rail arrugginito e smontato alla fine della strada asfaltato, la sistemazione Punta Tonnara, la rimozione dal litorale di decine di vecchi silos delle fosse settiche delle capanne.

guard2Anche queste azioni richieste dai cittadini di Su Pallosu e da sempre attese.
fosse1Per la sicurezza, decoro, l’immagine e il turismo si può fare tanto, partendo dalle piccole cose.
Associazione Culturale Amici di Su Pallosu

Check Also

Successo per la Festa degli alberi a Su Pallosu (con i gatti )

Quercia, Fillirea e Olivo: queste le tre piante autoctone messe a dimora oggi pomeriggio all'Oasi Felina di Su Pallosu in o...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *