Dal Canada a Su Pallosu, per la visita all'Oasi dei gatti marini

Turismo felino sardo sempre più internazionale e intercontinentale. Dal grande Canada alla piccola Su Pallosu, passando per Cagliari, con la nave da crociera “Norvegian Epic” e successivo noleggio di un’auto.

irina3Liz Menning, signora canadese, volontaria della “Vancouver Orphan Kitten Rescue Associationhttps://www.facebook.com/VOKRA , associazione che si occupa di tutela dei gatti, non ha voluto perdere l’occasione. E nel suo passaggio veloce nell’isola della sua nave da crociera, sbarcata alle 8 del mattino, per ripartire nel pomeriggio, è voluta venire a tutti costi a Su Pallosu.

Norvegian Epic, la nave da crociera arrivata a Cagliari dalla quale sono sbarcati i visitatori diretti a Su Pallosu
Norvegian Epic, la nave da crociera arrivata a Cagliari dalla quale sono sbarcati i visitatori diretti a Su Pallosu

L’Oasi felina è infatti ormai da anni meta turistica pere gli amanti dei gatti che vengono da tutto il mondo per ammirare i gatti curati minuto per minuti dai gattari dell’Associazione Amici di Su Pallosu.

irina2La signora Menning, con famiglia a seguito, marito e tre figli (una femmina e due maschi), ha prenotato per tempo la sua visita guidata gratuita e dopo essere sbarcata con nave da crociera al porto di Cagliari, ha preso una macchina a nolo ed è venuta dritta dritta a Su Pallosu. Gli ospiti canadesi, accompagnati dai padroni di casa Irina Albu e Andrea Atzori, alle 13 hanno effettuato con grande interesse ed entusiasmo il percorso guidato dell’Oasi. Sette tappe tra pannelli su storia, natura, fauna, mostra sulla pesca e collezione minerali. Ma i protagonisti anche in questa visita, son stati ovviamente loro i gatti, che hanno accompagnato i turisti in ogni momento, sino al la sua parte finale, la visita alla spiaggia dei felini.Alle 16 la loro nave da crociera, che sta solcando tutto il Mediterraneo, è ripartita da Cagliari alla volta di Palermo.

IMG_20160319_133143689

Non sono i primi turisti che vengono appositamente per vedere i gatti di Su Pallosu da altri continenti-ha ricordato Irina Albu, la “mamma” dei felini dell’oasi- in questi anni abbiamo avuto visitatori da Giappone, Australia, Uruguay, Stati Uniti, per non parlare dei visitatori che arrivano periodicamente dai vari paesi europei come Francia, Spagna, Gran Bretagna e Germania”.

L’Oasi felina di Su Pallosu-ha fatto eco Andrea Atzori- è una riconosciuta attrazione turistica che promuove l’immagine positiva della Sardegna in tutto il mondo”.IMG_20160319_133330928_HDR

Check Also

Eccellenza Turistica 2017, i Gatti di Su Pallosu fanno il bis

Oggi, per il second...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *