Su Pallosu ancora abbandonata: tra vecchie fosse settiche e guard rail di ruggine

A più di 30 anni dall’abbattimento delle storiche capanne fanno ancora “bella mostra” di sè:  li vedete in queste foto, i resti di quelle che erano le fosse settiche.Sono una decina, in almeno 5 punti tra Su Pallosu e Sa Marigosa, lungo la spiaggia, tra sabbia e acqua.Una sorta di enormi e orribili tubi di cemento sparsi per il litorale.Un pessimo biglietto da visita per chi a parole vorrebbe promuovere il turismo, macerie mai spazzate, detriti da rimuovere con una semplice mezza giornata di lavoro.Una bonifica che tutti sanno essere indispensabile per riqualificare il territorio, ma che nessun amministratore ancora ha realizzato.

Un altro piccolo intervento che da anni l’Associazione Culturale Amici di Su Pallosu ha chiesto regolarmente alle diverse amministrazioni comunali, insieme alla sistemazione dell’area di Punta Tonnara e alla messa in sicurezza della strada di Su Pallosu.Ma tutto rimane immobile. Al momento nulla cambia, il degrado continua a regnare.Per quanto ancora ?

fosse

Da 5 anni l’Associazione Culturale Amici di Su Pallosu chiede instancabilmente una serie di piccoli interventi per la valorizzazione della borgata, tra questi :  la realizzazione di un punto panoramico a Punta Tonnara e la messa in sicurezza della strada di Su Pallosu.Una piccola azione che preveda anche la rimozione di questo guarda rail diventato un vero obrobrio.guard Tutto ruggine e oramai cadente.Con pochi soldi e un pò di buona volontà potrebbe diventare un punto di forza dell’intera Marina.Basterebbe almeno l’apposizione di ghiaia, una recinzione in legno, una piazzola di sosta auto degna di questo nome e poco altro per dare almeno un segnale di cura e interesse rispetto ad un territorio che continua ad essere abbandonato da tutti gli enti.

Manca una banalissima pedana in legno che conduca nella discesa dalla strada allo spiaggione di Punta Tonnara.Un sito strategico da abbellire, valorizzare, area sosta e inizio di una passeggiata pedonale a mare.Ma al momento ancora inerzia e nessun cambiamento.Tutto come prima.

guard2Rinnoveremo con forza e formalmente tutte le nostre richieste, che comprendono anche la bonifica del litorale, ex area baracche da una decina di silos di vecchie fosse settiche in cemento, che sono rimasti sulla spiaggia erosa dagli anni 80.

Abbiamo chiesto più e più volte in ogni forma agli amministratori di ieri e di oggi, comunali e provinciali: adeguata segnaletica, l’abbassamento del limite di velocità, i dossi rallentatori, il segnale di fine strada, attraversamenti strisce pedonali, segnalatore di velocità.

E’ necessaria un’azione concreta contro i pirati della strada, macchine, fuoristrada e moto che sull’asfalto, ma anche su dune, spiaggia tra Su Pallosu, Sa Mesa Longa e Sa Rocca Tunda fanno quello che vogliono, invadono e danneggiano impunemente il territorio, infischiandosene di codice della strada, obblighi e divieti.

La chiediamo da anni: sicurezza.

Per noi, per i turisti è assurdo che impunemente quotidianamente pochi imbecilli continuino a sfrecciare a tutta birra su una strada senza uscita.Una strada e le cunette abbandonate da sempre, che noi abitanti di Su Pallosu puliamo da anni con le nostre mani, quando possiamo, pur non essendo di nostra proprietà e competenza.Nel pezzo dall’ex hotel sino alla salita di Punta Tonnara, area comunale della cunetta lato strada, la pulizia è fatta ormai solo ed esclusivamente dai cittadini.Insomma niente di quello che chiediamo da anni è stato ancora fatto.Leggiamo di nuovi e vecchi carrozzoni pubblici voluti dagli enti locali per attingere finanziamenti e valorizzare il territorio, la solita solfa.Nulla di nuovo.

Tutti si riempiono la bocca di turismo, ma qui non si fa da decenni neppure l’ordinaria amministrazione.Su Pallosu, come la Marina, abbandonata, oggi come ieri.

art
L’Unione Sarda del 9 marzo 2016

guard3

Check Also

Successo per la Festa degli alberi a Su Pallosu (con i gatti )

Quercia, Fillirea e Olivo: queste le tre piante autoctone messe a dimora oggi pomeriggio all'Oasi Felina di Su Pallosu in o...

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *